Author Archives: checuz19

  • 0
11

Maglia Genoa 2015-2016

Category : Genoa

MAGLIA GENOA HOME/AWAY 2015-2016

11

11

Anche quest’anno Lotto premia il Genoa con delle divise decisamente belle.

20

Il rossoblu diviso a metà nella maglia piace molto e la casa italiana di abbigliamento ha creato un capo davvero interessante.

Il colletto balza subito agli occhi facendo notare la forma alla koreana con apertura centrale, molto di moda al momento. Il logo, del grifone, bello grande risalta e rende piccolo quello della Lotto. Lo stesso che ritroviamo sulle maniche, sopra il bordo che si allarga per ospitarlo.

Bordo presente anche alla base del capo, come una cornice che chiude il capolavoro.

PRO E CONTRO

E’ abitudine ormai dividere a metà i colori sociali, piace e non passa di moda. I loghi della Lotto sulle maniche li preferiamo che alti sulle spalle, danno meno fastidio e non interferiscono troppo con il resto. Il colletto e il bordo alla base della maglia, come detto prima, sono particolari veramente belli e necessari sulle maglie di oggi.

Il logo del Genoa è troppo grande per i nostri gusti, ok valorizzarlo, ma non eccessivamente. Si spera che arrivino sponsor non troppo aggressivi sulla grafica e sui colori della maglietta, a volte perde il suo fascino.

VOTO 4/5

2a MAGLIA

21

Le seconde maglie sono quasi tutte bianche, anche quella del Genoa che, con due strisce rossoblu a sfumare, valorizzano il logo del grifone. Il colletto a girocollo ed il bordo a base della maglia sono azzeccati, come il bordo rosso delle maniche con il logo Lotto.

3a MAGLIA

22

Tocco di classe per la terza maglia. il blu bordato nel collo alla koreana, sulle maniche e alla base della maglia, certificano un risultato ottimale. Il logo crociato da un tocco di retrò che porta grinta ed attaccamento al club

foto prese da passionemaglie

LE NOSTRE MAGLIETTE DEL GENOA LE PUOI TROVARE QUA GENOA


  • 0
11

Maglia Torino 2015-2016

Category : Torino

MAGLIA TORINO HOME/AWAY 2015-2016

11

11

Kappa offre al Torino un’altra bella maglia, soliti colori ed una sorpresa per i tifosi.

20

Negli ultimi anni il Torino sfoggia magliette veramente eleganti e raffinate. Quella di quest’anno si contraddistingue dal colletto metà alla koreana e metà scollo a V. Oramai divenuto un particolare molto importante, il colletto viene utilizzato e creato per dare un tocco di raffinatezza a chi lo indossa.

Il logo del “Toro” in alto rispetto alla media lascia il resto della superficie limpida e libera per sponsor. Stessa cosa per la scritta Kappa, vicina alla cucitura, non interferisce con il resto.

Il bordo bianco delle maniche riprende il colletto e non sfigura col colore granata. I fori sui fianchi per la fuoriuscita del sudore sono ben posizionati in obliquo dando senso di spinta e velocità.

PRO E CONTRO

Ormai la sobrietà delle maglie vince sui disegni e strisce. senza sponsor sarebbe una bellissima polo da sfoggiare in qualsiasi momento della giornata. I loghi kappa e la scritta semi nascoste lasciano spazio allo scudetto della squadra piemontese dandone piena importanza.

Maglia perfetta, speriamo che non ci siano sponsor colorati o con sfondi penosi. I loghi sulle spalle sarebbero da eliminare, troppa pubblicità.

VOTO 5/5

2a MAGLIA

21

Uguale alla prima maglia, ma esattamente con i colori opposti, la seconda offre un bianco che piace, con i bordi del colletto e delle maniche in tono col logo del Torino. In questa versione il logo dei granata risalta di più e rende più fiero chi la indossa.

3a MAGLIA

22

Sorpresa accolta con pieno merito, la terza maglia che con un blu scuro accoglie sul colletto e sui bordi delle maniche i colori granata e bianchi, gli stessi del logo sul petto. Particolare veramente azzeccato, il toro stilizzato è creato dalle scritte di tutti i giocatori passati per questa maglia, da quelli famosi per gli anni gloriosi a quelli che si sono distinti anche per solo poche stagioni. Una maglia che da grinta e voglia di vincere.


  • 0
20

Maglia Palermo 2015-2015

MAGLIA PALERMO HOME/AWAY 2015-2016

20

11

Joma quest’anno veste il palermo in maniera egregia utilizzando colori classici ed una sorpresa rivoluzionaria che piace

2122

Maglietta decisamente sobria ed elegante quella del Palermo. Un rosa vivace con poche tracce di nero rendono la visione del capo molto piacevole.

Il colletto a girocollo con il bordo nero (presente anche nelle maniche nella parte esterna) dona grinta. Sui fianchi, le strisce nere alleggeriscono la fisionomia del calciatore, quelle sulle maniche danno senso di velocità. Sulla parte laterale all’altezza delle ascelle, il tessuto cambia per far traspirare il sudore e dare la sensazione di asciutto perenne.

23

Piccolo il logo della casa di fabbricazione mentre quello della città siciliana lascia intendere la passione per la maglia. In centro alla maglia si trova un’aquila, simbolo del Palermo, disegnata con l’incisione del tessuto per farne le linee.

24

Sul retro della maglietta, la scritta che da orgoglio a chi la indossa.

PRO E CONTRO

Il rosa ed il nero si abbinano in maniera eccellente, il colore scuro si nota in pochi centimetri quadrati (ci penseranno i pantaloncini). L’aquila sul petto è un tocco di classe che valorizza la maglietta.

Le linee sui fianchi snelliscono, quelle sulle maniche che ci fanno? Stonano! Il colletto a girocollo con il bordo nero a mo di sorriso non piace, va di moda altri tipi di colletto, da quello aperto sul davanti a quello alla koreana, riserviamo il girocollo alle maglie away.

VOTO 3/5

2a MAGLIA

 

2021

Bellissimo abbinamento tra i colori bianco, rosa e nero.

Disposte verticalmente a formare delle strisce, riprendono il logo del Palermo formando una linea obliqua che dividono i due colori. Il bordo del colletto e quello delle maniche riprendono i colori. Le maniche rimangono bianche per accogliere il logo J.

3a MAGLIA 

20

Particolare ma interessante la terza maglia del Palermo dove trova spazio un verde scuro in tutto il capo con bordi del colletto e delle maniche di color verde chiaro acceso. Il logo datato della cittadina siciliana risalta sul capo e porta nostalgia e orgoglio.

LE NOSTRE MAGLIETTE DEL PALERMO LE PUOI TROVARE QUA PALERMO


  • 0
20

Maglia Lazio 2015-2016

MAGLIA LAZIO BIANCAZZURRA 2015-2016

20

11

Stesso colore ma nuovo look per la nuova maglia della Lazio.

20

Agli occhi balza il gioco di sfumature che offre il bianco sull’azzurro, come da interpretare una casacca a righe verticali.

La semplicità dei due loghi (Macron e Lazio) senza sponsor, rendono la maglia leggera senza contrasti eccessivi. Il colletta alla koreana leggermente rialzato segue la moda e non sfigura.

Nella parte posteriore l’assenza di grafica lascia la naturalità del colore pronto ad ospitare nome e numero. Nella parte alta sul collo, la scritta S.S. LAZIO che personalizza la maglia.

21

Sempre sul colletto troviamo una “cravatta” che rende più elegante il capo.

22

Piccoli particolari che rendono unica la maglia sono i fori per la fuoriuscita del calore presenti sulle spalle.

L’angolino bianco sulle maniche e sui fianchi nella parte bassa dell’indumento che stacca dall’azzurro per abbinare i colori societari.

Sul collo parole importanti fuori e dentro per dare forza e coraggio a chi la indossa.

PRO E CONTRO

La Macron sta migliorando nella linea classica delle magliette con il colletto sempre moderno e piacevole. L’effetto sfumatura è una novità carina assieme alla “cravatta” che la rende elegante.

La sfumatura va bene, no gli esagoni. Sembra una maglia a pois, più ti avvicini per notarla meno piace.

voto 3/5

LE NOSTRE MAGLIETTE DELLA LAZIO LE PUOI TROVARE QUA LAZIO


  • 0
23

Maglia Sampdoria 2015-2016

MAGLIA SAMPDORIA BLUCERCHIATA 2015-2016

20

MAGLIE CALCIO

La Sampdoria passa a Joma ma lascia quasi inalterata la grafica classica.

21

In attesa di uno sponsor, la classica maglia dei blucerchiati non si muove tanto dalle ultime impostazioni passate. La fascia bianca e rossonera si trova più in alto all’altezza del petto con lo scudo di San Giorgio al centro.

Il logo del Baciccia questa volta toglie le lettere “U C” per diventare più elegante, la scritta Joma si mette da parte in alto a sinistra per non disturbare il resto della grafica. I loghi dello sponsor tecnico sulle spalle non si notano tantissimo, ma compensano quello frontale.

22

Sulla parte posteriore, la fascia continua il suo giro senza disturbo per la maglia, ma forse per il nome e numero. La scritta “U.C.SAMPDORIA” lascia il segno e la voglia di farsi notare.

23

Bello il colletto alla koreana con bordo colorato a tinta logo Sampdoria, così anche le maniche solo nella parte esterna.

Piccola particolarità è, nelle poche maglie a tiratura limitata, la possibilità, premendo il logo del Baciccia, di sentire il tifo dei giocatori della Samp al Luigi Ferraris.



 

PRO E CONTRO
La maglia della Sampdoria è sempre bella. il colletto alla koreana bordato con i colori della società è il pezzo forte. Il logo sul petto non è invadente e lo scudo centrale è bello da vedere.
.
Sulle immagini non si vede, ma le J sulle spalle era meglio non metterle, c’è già scritto davanti chi fornisce le maglie. Il numero che andrà sopra la striscia non sarà bello da vedere, anzi speriamo abbia un bordo bianco ben accentuato, se non fosse così sembrerebbe una maglia anni 80. Speriamo che non arrivino sponsor da mettere sul petto, a volte rovinano maglia e campionato.
.
VOTO 4/5
LE NOSTRE MAGLIETTE DELLA SAMPDORIA LE PUOI TROVARE QUA SAMPDORIA


  • 0
20

Maglia Fiorentina 2015-2016

MAGLIA FIORENTINA VIOLA 2015-2016

20

11

Novità assoluta per la Fiorentina e per il calcio italiano moderno, Le Coq Sportif entra a far parte dei grandi brand nel calcio.

21

Ottimo risultato riuscito, la casa francese opera in maniera sobria ed elegante per indossare i calciatori fiorentini. Il viola in abbondanza per il 99% della superficie da spazio solo ai loghi e alle linee bianche nel colletto e nei bordi delle maniche rendendo la maglia elegante.

Il colletto ricorda quello dell’Adidas, scollo a V con incrocio non pari ma con asola destra che va a finire sopra la parte sinistra.

22

La parte posteriore non offre sorprese, tinta unita per ospitare nome e numero del tesserato.

23

24

I due loghi presenti sul petto non emergono troppo e i colori che presentano sembrano gli stessi. Una simmetria quasi riuscita.

25

Bella ed elegante la linea bianca che corre sul fianco, un tocco di classe che ci aspettavamo dal marchio col gallo. Il “timbro” che contraddistingue il materiale professionale è posto nella parte posteriore per non danneggiare la “grafica” della maglietta. Piccolo e rotondo ora di questi tempi tutti lo mettono.

26

Stupendo particolare che non passa inosservato è il giglio tatuato con colore leggermente più scuro, simbolo di Firenze e simbolo di chi ci ha messo cura nei dettagli.

PRO E CONTRO

Pochi loghi, pochi colori, pochi disegni. La devi indossare per giocare, non per carnevale. Le linee bianche che presentano nel capo rendono il tutto elegante, come una polo. Il colletto è moderno e non passa mai di moda. Il giglio sulle maniche darebbe 1 punto in più ai 5 che si merita, un dettaglio che piace piace piace. Finalmente una maglia con la M maiuscola, dopo averle provate tutte, la semplicità delle cose ripaga sempre. Non vanno più di moda i colori e disegni vistosi, ma la semplicità di indossare un capo sia per giocare che per uscire di casa è il più gettonato. Solo la Nike l’ha capito e Le Coq Sportif lo sta seguendo a ruota.

Bello il bordo delle maniche, ci vorrebbe anche alla fine della maglietta. Il logo della casa francese dovrebbe essere rivisitato, troppo complesso e con la scritta che non serve. Segue la linea Nike, che segua anche il logo.

VOTO 5/5

LE NOSTRE MAGLIETTE DELLA FIORENTINA LE PUOI TROVARE QUA FIORENTINA


  • 0
20

Maglia Napoli 2015-2016

Category : Napoli

MAGLIA NAPOLI AZZURRA 2015-2016

20

11

Cambio di guardia per lo sponsor tecnico del Napoli, dalla Macron si passa a Kappa.

20

Abbondanza di azzurro per la casacca del Napoli, senza fronzoli o linee varie che danno impressioni sbagliate. Si nota subito la linea sfiancata che da tempo Kappa adotta per il suo vestiario, chi la indossa, ottiene una seconda pelle che rende il calciatore tutt’uno con l’indumento, dando più velocità senza interferenza aereodinamiche.

Il doppio sponsor trova ampio spazio sul petto senza interagire troppo sulla superficie.

21

La parte posteriore rimane uniforme al suo colore, lasciando ampio spazio al nome e numero del tesserato.

22

Interessante novità è il colletto che funge da “lupetto” ma fa intravvedere uno scollo a V. Ottima mossa visiva in vista di possibili t-shirt indossate per combattere le temperature più ostili senza rovinare la grafica della maglia.

23

Sulla parte finale della manica presenta un bordo bianco  semi vistoso che stacca dall’azzurro per far ricordare i colori sociali, colore che riprende anche il logo del marchio tecnico e che, assieme al colletto, risalta senza colpire troppo nell’attenzione.

24

25

I due loghi (Napoli e Kappa) non sono troppo invadenti, quello di casa senza scritte è davvero azzeccato e aiuta a restare sobria la maglia. La casa costruttrice rimane nel classico lasciando solo il nome con sfondo del colore dell’indumento, un logo quasi fantasma che a molti piace.

26

Interessante novità sono i fori per la traspirazione del sudore. Essendo aderente al corpo l’effetto pentola a pressione non si fa mancare, I fianchi traforati con linee oblique danno modernità al capo, nonchè professionalità al tessuto.


PRO E CONTRO

Kappa ha fatto un passo notevole in avanti rispetto le maglie dell’inizio anni 2000 (Italia), la semplicità del colore senza altri disegni o strisce rende il capo omogeneo e solido. Il distacco del colore bianco nelle maniche , nel logo e nel colletto esaltano senza eccessi l’azzurro e i colori sociali. Colletto veramente interessante, con il doppio gioco “lupetto-scollo a V”. Le “prese d’aria” sui fianchi ci hanno convinto, ha cominciato la Nike, ora tutti la seguono.

Il logo Kappa sul petto ci sta, quelli sulle spalle sono troppo grandi, basta rattoppare tutto di stemmi, si sa chi fornisce il materiale! Il colletto alto è comodo d’inverno soprattutto se si utilizza sotto una t-shirt o altro per combattere il freddo, ma d’estate che vorresti respirare cosa fai? Il doppio sponsor ci ha stancati, sembra una maglietta da ciclismo, solo sponsor. Non vorrei che un domani tutti i club adottassero questa etica. Ma il Napoli ha proprio bisogno di 2 banner?

VOTO 3/5

LE NOSTRE MAGLIETTE DEL NAPOLI LE PUOI TROVARE QUA NAPOLI


  • 0
21

Maglia Inter 2015-2016

MAGLIA INTER NERAZZURRA 2015-2016

21

11

Torna la casacca in casa Inter uguale al periodo anni 90. Nike lascia spazio alla nostalgia e abbandona le linee moderne.

20

Strisce più strette a righe verticali per tutta la superficie senza bordi sulle maniche e sulla parte bassa della maglietta.

Non c’è più l’abbondanza di nero come l’anno scorso, ma uniforme sono sia l’azzurro che il nero. Bicolore anche il colletto che assieme alla scollatura a V, la rende più elegante.

22

Parecchie “prese d’aria” la rendono leggera e traspirante, oltre ai fori in cima alle spalle compaiono delle bande traforate lungo i fianchi.

23

Abbinata ai pantaloncini neri, la casacca prende grinta e compie un effetto smagrante a chi la indossa.

24

PRO E CONTRO

Rievocare una maglia vincente porta coraggio e voglia di vincere. Dopo un anno con il nero che dominava, un nerazzurro classico fa felice i tifosi più attaccati alla maglia. Il colletto con la scollatura a V è il pezzo forte, un tocco moderno per restare nel 2015.

Le magliette a strisce strette non piacciono più a nessuno, riprendere la grafica di completi passati e vincenti non porta fortuna, anzi, fa rilassare lo sportivo in attesa di un miracolo. L’assenza di un “distacco” dalle linee che percorrono tutta la superficie davanti e dietro, portano a pensare ad un assemblaggio di stoffa a strisce fatta in velocità senza cura.

VOTO 3/5

LE NOSTRE MAGLIETTE DELL’INTER LE PUOI TROVARE QUA INTER


  • 0
11

Maglia Milan 2015-2016

Category : Milan

MAGLIA MILAN ROSSONERA 2015-2016

11

MAGLIE CALCIO

Dopo il successo dell’anno scorso, Adidas propone una maglia più classica a righe larghe che già piace a molti.

Pochi colori e loghi ben in vista rendono l’articolo molto interessante.

20

Notiamo subito che il colpo d’occhio va su tre punti, i Loghi Adidas e Milan e lo sponsor Fly Emirates. Il loro colore bianco risalta sullo sfondo scuro dei colori rossoneri mettendo poco in evidenza le tre stripes grigie sulle spalle.

Le strisce verticali larghe danno grinta e non tolgono valore ad uno dei due colori.

Il colletto a girocollo e il bordo a fine maglietta di colore nero fortifica la parte scura del capo per renderlo più combattivo.

21

Il logo crociato di casa, bello grande, valorizza la passione del club e inneggia sopra tutta la maglietta.

22

Simpatico particolare quello che troviamo nella parte bassa, il tricolore con la scritta “AC MILAN” nella parte bianca, ricordano lo stato di appartenenza. I vari colori attorno servono per sottolineare i successi in campo internazionale contro, appunto, tutti i colori dei club che ha sfidato.

23

Non poteva mancare la scritta sul collo del club di appartenenza, non eccessivamente grande, ma leggibile.

Sul retro nessuno spazio libero per il nome e numero, le strisce verticali continuano ad esserci per dare continuità alla maglia.

PRO E CONTRO

Adidas ha fatto del suo meglio proponendo colori scuri con parti bianche molto evidenti tralasciando le stripes del suo logo sulle spalle in colore grigio. Le strisce large piacciono più che quelle strette e non creano disturbo visivo. I piccoli particolari come la bandiera italiana e la Scritta “AC MILAN” sono fatte bene e non possono mancare.

Il colletto a girocollo non ci piace, ormai è datato, oppure è riservato alla 2a o 3a maglia. Come prima ci aspettavamo uno scollo a V oppure alla koreana. Il logo crociato è troppo grande, ok che è la cosa più importante, ma a volte quando è piccolo da più valore al capo, sembra un secondo sponsor.

VOTO 4/5

LE NOSTRE MAGLIETTE DEL MILAN LE PUOI TROVARE QUA MILAN


  • 0
20

Maglia Roma 2015-2016

Category : ROMA

MAGLIA ROMA GIALLOROSSA 2015-2016

20


MAGLIE CALCIO

Come negli ultimi anni, la maglia della Roma conquista il pubblico per la sua sobrietà e par la sua capacità di essere indossata sia in campo sia in qualsiasi occasione, grazie alla sua grafica casual.

Quest’anno i colori usati sono tre, un giallo e due gradazioni di rosso.

21

Dal primo impatto notiamo subito che sulle spalle e sulle maniche il colore si “scurisce” senza creare un distacco troppo visivo, facendo intravvedere un’ipotetica corazza che avvolge la maglietta.

Il giallo del colletto, del bordo delle maniche e del logo Nike fanno da cornice, assieme al logo della roma, ad un quadro ben riuscito.

Il piccolo scollo a V da un segno di classe ed eleganza, un piccolo aspetto che il brand americano valorizza da anni.

Tolti i “puntini” laterali che servivano da fuoriuscita di calore, li troviamo sulle spalle un pò troppo nascosti e messi li senza senso.

22

Ottima soluzione grafica è la striscia verticale di colore giallo dove subito sotto l’ascella nasconde una trama forata per aiutare la sudorazione. La linea prosegue poi lungo il pantaloncino bianco.

La mancanza di bordo colorato alla fine della maglia, lascia concentrata la visuale sulla parte alta, parte molto più importante e di gradevole impatto.

23

PRO E CONTRO

Da quando la Nike è passata con la Roma, ha consegnato magliette di ottima fattura con grafiche semplici, senza troppe linee o disegni che si  possono utilizzare anche per uscire la sera. I colori sono scelti bene e messi nelle posizioni giuste per dare il colpo d’occhio dove si vuole puntare. il colletto è la parte più bella, sembra doppio ma rimane singolo e a girocollo tranne sul davanti che taglia a V di vittoria.

I buchi per la traspirazione sulle spalle non sono curati, sembra una t-shirt danneggiata da tarme. Il colletto con la parte aperta davanti è veramente un particolare bello, ma utilizzato senza nulla sotto, utilizzare una maglietta bianca stonerebbe troppo. Speriamo si inventino qualcosa quest’inverno.

VOLTO 5/5

LE NOSTRE MAGLIETTE DELLA ROMA LE PUOI TROVARE QUA ROMA


  • 0
11

Maglia Juventus 2015-2016

MAGLIA BIANCONERA JUVENTUS 2015-2016

11

MAGLIE CALCIO

Quest’anno la Juventus ha scelto Adidas per sponsorizzare la propria maglia.

Abituati alla casa americana Nike, possiamo dire che la versione della casa tedesca non è venuta fuori male.

20

Ampio spazio alle tre “stripe” sulle spalle che arrivano fino a metà manica, strisce nera verticali che zigzagano per tutta la lunghezza, colletto a V bianco e assenza del bordo sulla parte finale delle maniche.

Bordo interessante che troviamo alla base della maglietta. Grafica a mattonelle che ricorda la grafica dell’esterno dello Juventus stadium.

In mezzo trova spazio la lettera J che personalizza ancor di più l’articolo bianconero.

21

Il logo Adidas bordato di  bianco nasconde quasi lo stemma torinese che si “spegne sulla parte sinistra sopra la striscia nera.

Un peccato per i veri tifosi che ci tengono a valorizzare il proprio logo.

22

Sul retro molto spazio al nome e numero su sfondo bianco (numeri rigorosamente neri), le strisce sulle maniche e a fine maglietta non interferiscono molto nel distrurbare la personalizzazione.

Assenza inspiegabile della scritta “Juventus” sul collo.

23

PRO E CONTRO

A nostro avviso la maglia è discreta (ne sono passate di molto meglio ma anche di peggio), lo scollo a V è classico delle adidas e non stona, il bordo a fine maglietta con la trama a “mattonelle” è il pezzo forte dell’articolo.

Non ci piace per nulla il colore del colletto, con sotto una t-shirt bianca non si capisce dove inizia o dove finisce la maglia. L’assenza del bordo delle maniche viene colmata dalla banda nera a fondo maglia. Le strisce a zig zag sono orribili, e danno il senso di sfuocato, cosa che la Juve non credo sia. Per finire la mancanza della scritta “Juventus” sul retro, fa finire un’era di abbigliamento con la firma, cosa che chiunque andava fiero di esporre.

VOTO FINALE 3/5

LE NOSTRE MAGLIETTE DELLA JUVENTUS LE PUOI TROVARE QUA JUVENTUS


  • 0
FUORIGIOCO

Fuorigioco Calcio

Category : CLUB ITALIANI

PARTITE DIRETTA LIVE

—————————————————————-

11

——————————————————————

CLICCA SUL PULSANTE “PLAY” QUI SOTTO

SERIE A

SERIE B

EUROPA LEAGUE
CALCIO ESTERO